logo del sito fantafrasi.it
Home | Frase del giorno | Ringraziamenti | Buongiorno | Buonanotte | Auguri |

Frasi di Gianni Rodari: aforismi e citazioni

Scoprite le più belle frasi di Gianni Rodari, tratte dai testi e dalle interviste di questo grande maestro.

Frasi di Gianni Rodari

“Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo”.

(Gianni Rodari)

“Quanto pesa una lacrima? Dipende: la lacrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un bambino affamato pesa più di tutta la terra”.

(Gianni Rodari)

“Nelle nostre scuole, generalmente parlando, si ride troppo poco. L’idea che l’educazione della mente debba essere una cosa tetra è tra le più difficili da combattere”.

(Gianni Rodari)

“La fantasia non è un lupo cattivo del quale si debba aver paura”.

(Gianni Rodari)

“Chissà perché quelli che hanno il cuore buono davvero si sforzano sempre di non farlo sapere agli altri”.

(Gianni Rodari)

“Bisogna che il bambino faccia provvista di ottimismo per sfidare la vita”.

(Gianni Rodari)

“Se un bambino scrive nel suo quaderno «l’ago di Garda», ho la scelta tra correggere l’errore con un segnaccio rosso o blu, o seguirne l’ardito suggerimento e scrivere la storia e la geografia di questo «ago» importantissimo, segnato anche nella carta d’Italia”.

(Gianni Rodari)

“Il verbo leggere non sopporta l’imperativo”.

(Gianni Rodari)

“Se una società basata sul mito della produttività (e sulla realtà del profitto) ha bisogno di uomini a metà – fedeli esecutori, diligenti riproduttori, docili strumenti senza volontà – vuol dire che è fatta male e che bisogna cambiarla. Per cambiarla, occorrono uomini creativi, che sappiano usare la loro immaginazione”.

(Gianni Rodari)

“La catena si vergognava di se stessa.
«Ecco – pensava – tutti mi schivano e hanno ben ragione: la gente ama la libertà e odia le catene.»
Passò di lì un uomo, prese la catena, salì su un albero, ne legò i capi a un ramo robusto e ci fece l’altalena per i suoi bambini. Ora la catena serve per far volare in alto i figli di quell’uomo, ed è molto contenta”.

(Gianni Rodari)

“Non si può essere mai sicuri di quello che un bambino impara guardando la televisione. E non si deve mai sottovalutare la sua capacità di reagire creativamente al visibile”.

(Gianni Rodari)