logo del sito fantafrasi.it
Home | Frase del giorno | Ringraziamenti | Buongiorno | Buonanotte | Auguri |

Frasi sul lavoro: aforismi e citazioni

Scoprite le frasi sul lavoro e gli aforismi più belli che abbiamo selezionato per voi.

Frasi sul lavoro

“La vita ha due doni preziosi: la bellezza e la verità. La prima l’ho trovata nel cuore di chi ama e la seconda nella mano di chi lavora”.

(Khalil Gibran)

“L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”.

(Articolo 1 della Costituzione Italiana)

“Il meglio del vivere sta in un lavoro che piace e in un amore felice”.

(Umberto Saba)

“Io ho fatto tanti lavori e ho imparato questo: ti capita di fare quella cosa lì, falla bene. Qualche cosa ne uscirà”.

(Gianni Rodari)

“L’unico posto in cui il successo arriva prima del lavoro è nel dizionario”.

(Vince Lombardi)

“Mi piace fare il presidente. La paga è buona e posso andare al lavoro a piedi”.

(John F. Kennedy)

“Lo scopo del lavoro è quello di guadagnarsi il tempo libero”.

(Aristotele)

“Una società fondata sul lavoro non sogna che il riposo”.

(Leo Longanesi)

“L’amore e il lavoro sono per le persone ciò che l’acqua e il sole sono per le piante”.

(Jonathan Haidt)

“Un sacco di persone che sono depresse non sono altro che un corpo e una mente che dicono: «Ho bisogno di lavorare»”.

(Anonimo)

“Prima dei 30 anni, troppo giovane, senza esperienza. Dopo i 50 anni, troppo vecchio, troppo caro. Per molti la speranza di lavoro è di 20 anni contro una speranza di vita di 100 anni”.

(Bernard Pivot)

“Felice colui che ha trovato il suo lavoro; non chieda altra felicità”.

(Thomas Carlyle)

“Il lavoro allontana da noi tre grandi mali: la noia, il vizio e il bisogno”.

(Voltaire)

“Scegli il lavoro che ami e non lavorerai neppure un giorno in tutta la tua vita”.

(Confucio)

“Chiesero un giorno a Sigmund Freud di sintetizzare la sua “ricetta” per difendere l’uomo dai mali oscuri che affiorano dal profondo. “Lieben und arbeiten”, “amare e lavorare” fu la risposta del fondatore della psicoanalisi. È, guarda caso, la stessa formula proposta all’uomo dal Nuovo Testamento, che pone al centro del suo messaggio amore e lavoro”.

(Vittorio Messori)

“Mi piace il lavoro, mi affascina completamente; potrei rimanere seduto per ore e ore a guardare qualcuno che lavora”.

(Jerome Klapka Jerome)

“L’unico modo di fare un gran bel lavoro è amare quello che fate. Se non avete ancora trovato ciò che fa per voi, continuate a cercare, non fermatevi, come capita per le faccende di cuore, saprete di averlo trovato non appena ce l’avrete davanti. E, come le grandi storie d’amore, diventerà sempre meglio col passare degli anni. Quindi continuate a cercare finché non lo trovate. Non accontentatevi”.

(Steve Jobs)

“La vita ha due doni preziosi: la bellezza e la verità. La prima l’ho trovata nel cuore di chi ama e la seconda nella mano di chi lavora”.

(Khalil Gibran)

“Non è il benessere né lo splendore, ma la tranquillità e il lavoro, che danno la felicità”.

(Thomas Jefferson)

“L’uomo che si vergogna del suo lavoro non può avere rispetto di se stesso”.

(Bertrand Russell)

“Il lavoro dovrebbe essere una grande gioia ed è ancora per molti tormento, tormento di non averlo, tormento di fare un lavoro che non serva, non giovi a un nobile scopo”.

(Adriano Olivetti)

“Per uccidere un uomo, non serve togliergli la vita, basta togliergli il lavoro”.

(Pino Aprile)

“Siamo più vicini alle formiche che alle farfalle. Pochissime persone possono sopportare molto tempo libero”.

(Gerald Brenan)

“Per rendere un uomo felice, riempi le sue mani di lavoro, il suo cuore di affetto, la sua mente con uno scopo, la sua memoria con conoscenze utili, il suo futuro di speranza, e il suo stomaco di cibo”.

(Frederick E. Crane)

“Io credo nel popolo italiano. È un popolo generoso, laborioso, non chiede che lavoro, una casa e di poter curare la salute dei suoi cari. Non chiede quindi il paradiso in terra. Chiede quello che dovrebbe avere ogni popolo”.

(Sandro Pertini, Messaggio di fine anno agli Italiani, 1981)

Leggete anche: