logo del sito fantafrasi.it
Home | Frase del giorno | Ringraziamenti | Buongiorno | Buonanotte | Auguri |

Frasi Zen

frasi zen

Scoprite le più belle frasi Zen e alcuni koan (rompicapo zen) che abbiamo selezionato per voi.

Frasi zen

“Se sei depresso, vivi nel passato. Se sei ansioso, vivi nel futuro. Se sei in pace, vivi nel presente”.

(Lao Tzu)

“La vita è come salire su una barca che sta per navigare verso il mare e affondare”.

(Shunryu Suzuki)

“Non cercare, non cercare, non chiedere, non bussare, non chiedere – rilassati”.

(Osho)

“I vecchi amici passano, appaiono nuovi amici. È proprio come i giorni. Un vecchio giorno passa, arriva un nuovo giorno. L’importante è renderlo significativo: un amico significativo – o una giornata significativa”.

(Dalai Lama)

“La vita comincia dove finisce la paura”.

(Osho)

“L’amore è assenza di giudizio”.

(Dalai Lama)

“Se non sappiamo come prendersi cura di noi stessi e amare noi stessi, non possiamo prenderci cura delle persone che amiamo. Amare se stessi è la base per amare un’altra persona”.

(Thích Nhat Hanh)

“Preferisco essere sconfitto alla presenza dei saggi che eccellere tra gli stolti”.

(Dōgen Zenji)

“Non esistiamo per il bene di qualcos’altro. Noi esistiamo per il bene di noi stessi”.

(Shunryu Suzuki)

“Essere belli significa essere se stessi. Non c’è bisogno di essere accettati dagli altri. Devi accettare te stesso”.

(Thích Nhat Hanh)

“Cercare è soffrire. Non cercare nulla è beatitudine”.

(Bodhidharma)

“In una mente limpida come l’acqua ferma, anche le onde, infrangendosi, riflettono la sua luce”.

(Dōgen Zenji)

“Per ricevere tutto, bisogna aprire le mani e dare”.

(Taisen Deshimaru)

“Lo Zen non è uno sforzo. Lo sforzo è tensione, lo sforzo è lavoro, lo sforzo è quello di ottenere qualcosa. Lo Zen non è qualcosa da raggiungere. Tu lo sei già. Rilassati, rilassati così profondamente che diventi una rivelazione per te stesso”.

(Osho)

“Comprendere ogni cosa significa perdonare ogni cosa”.

(Buddha)

“Qual è il suono di una sola mano che applaude?”

(Koan Zen)

Un monaco entrò nel monastero e chiese di Joshu.
«Sono appena entrato», disse. «Per favore, mi dia istruzioni, Maestro.»
Joshu disse: «Hai fatto colazione?»
«Sì, l’ho fatta» rispose il monaco.
«Allora,» disse Joshu, «lava la ciotola».

(Koan Zen)

Leggete anche: