logo del sito fantafrasi.it
Home | Frase del giorno | Ringraziamenti | Buongiorno | Buonanotte | Auguri |

Categoria: frasi

Frasi sulla speranza

Scoprite le frasi sulla speranza e gli aforismi più belli che abbiamo selezionato per voi.

Frasi sulla speranza

“La speranza non è mai così persa da non poter essere trovata”.

(Ernest Hemingway)

“C’è sempre luce dietro le nuvole”.

(Louisa May Alcott)

“Agisci come se quel che fai, facesse la differenza. La fa”.

(William James)

“L’arte di vincere la si impara nella sconfitta”.

(Simon Bolivar)

“In tempo di crisi, gli intelligenti cercano soluzioni, gli imbecilli cercano colpevoli”.

(Totò)

“Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza”.

(Sandro Pertini)

“Non sottovalutare mai il problema, né la tua capacità di affrontarlo”.

(Robert Schuller)

“Finirà anche la notte più buia e sorgerà il Sole”.

(Victor Hugo)

“Il mondo appartiene agli ottimisti. I pessimisti sono solo spettatori”.

(François Guizot)

“In ogni caso la speranza conduce più lontano della paura”.

(Ernst Jungher)

“Non sapendo quando l’alba arriverà, tengo aperta ogni porta”.

(Emily Dickinson)

“A colui che attende giunge ciò che attendeva, ma a colui che spera capita ciò che non sperava.”

(Alessandro d’Avenia)

“Malgrado le difficoltà insormontabili, tutti noi aspettiamo sempre che ci succeda qualcosa di straordinario”.

(Khaled Hosseini)

“Non c’è speranza senza paura, e paura senza speranza”.

(Papa Giovanni Paolo II)

“Se io avessi una botteguccia
fatta di una sola stanza
vorrei mettermi a vendere
sai cosa? La speranza.

“Speranza a buon mercato!”
Per un soldo ne darei
ad un solo cliente
quanto basta per sei.

E alla povera gente
che non ha da campare
darei tutta la mia speranza
senza fargliela pagare”.

(Gianni Rodari)

“La speranza è qualcosa con le ali, che dimora nell’anima e canta la melodia senza parole, e non si ferma mai”.

(Emily Dickinson)

“L’incertezza è l’habitat naturale della vita umana, sebbene la speranza di sfuggire ad essa sia il motore delle attività umane. Sfuggire all’incertezza è un ingrediente fondamentale, o almeno il tacito presupposto, di qualsiasi immagine composita della felicità. È per questo che una felicità “autentica, adeguata e totale” sembra rimanere costantemente a una certa distanza da noi: come un orizzonte che, come tutti gli orizzonti, si allontana ogni volta che cerchiamo di avvicinarci a esso”.

(Zygmunt Bauman)

Frasi sull’eleganza

Scoprite le frasi sull’eleganza che abbiamo scelto per voi.

Frasi sull’eleganza

I cretini non sono mai eleganti. Gli intelligenti invece, anche con due stracci addosso sono vestiti logicamente, quindi sono sempre eleganti.

(Giorgio Armani)

La vera eleganza morale consiste nell’arte di travestire le proprie vittorie da sconfitte.

(Emil Cioran)

L’artista è un’eccezione: il suo ozio è un lavoro, e il suo lavoro un riposo: è sia elegante che trascurato; […] non subisce le leggi: le detta.

(Honoré de Balzac)

Il bruto si copre, il ricco o lo sciocco si agghindano, l’uomo elegante si veste.

(Honoré de Balzac)

L’eleganza non è una cosa superficiale, bensì è la maniera escogitata dall’uomo per onorare la vita e il proprio lavoro.

(Paulo Coelho)

Sovente, l’eleganza viene confusa con la superficialità, la moda, una certa mancanza di interiorità. Si tratta di un grave errore: l’essere umano ha bisogno di eleganza sia nelle azioni che nella postura, perché questa parola è sinonimo di buon gusto, amabilità, equilibrio e armonia.

(Paulo Coelho)

L’eleganza che appar di fuori non è mai perfetta, se non proviene prima di dentro.

(Arturo Graf)

Il pensiero può essere elevato senza avere l’eleganza, ma, nella misura in cui non avrà eleganza, gli verrà meno la capacità di agire sugli altri. La forza senza la destrezza è una semplice massa.

(Fernando Pessoa)

L’eleganza è una dote che non risente più di tanto degli altri, sennò diventa opportunismo. L’uomo elegante si mette a puntino anche se sta da solo. Con la cravatta a posto, il pantalone ben stirato, la camicia inamidata. Elegante per se stesso prima che per gli altri. Anche in questo caso, a guardar bene, è sempre il soggetto che vuol essere più bello, mostrare le proprie caratteristiche in modo più evidente. Una forma di narcisismo: occorre piacersi per poter piacere.

(Vittorino Andreoli)

Il lusso costa meno dell’eleganza.

(Honoré de Balzac)

Leggete anche:

Potrebbero interessarvi:

Frasi sulla sofferenza

Scoprite le frasi sulla sofferenza che abbiamo scelto per voi.

Frasi sulla sofferenza

La paura di soffrire è assai peggiore della stessa sofferenza.

(Paulo Coelho)

Sappiate soffrire: sapendo soffrire, si soffre meno.

(Anatole France)

Soffrire insegna ad amare.

(Gemma Galgani)

Vorrei che si potesse essere certi che nella sofferenza c’è una parte d’amore.

(Emily Dickinson)

Ci sono sofferenze che scavano nella persona come i buchi di un flauto, e la voce dello spirito ne esce melodiosa.

(Vitaliano Brancati)

Quando si soffre, si crede che di là dal cerchio esista la felicità; quando non si soffre si sa che questa non esiste […].

(Cesare Pavese)

Chi non ha sofferto non è un essere: tutt’al più un individuo.

(Emil Cioran)

L’uomo forte soffre senza lagnarsi, l’uomo debole si lagna senza soffrire.

(Ruggiero Bonghi)

Non è grazie al genio ma grazie alla sofferenza, e solo grazie ad essa, che smettiamo di essere una marionetta.

(Emil Cioran)

Soffrire significa non poter mangiare né dormire, altrimenti è letteratura.

(Anselmo Bucci)

Si vive nel falso fino a che non si è sofferto. Ma quando si comincia a soffrire, si entra nel vero soltanto per rimpiangere il falso.

(Emil Cioran)

L’inferno è la sofferenza di non poter più amare.

(Fëdor Dostoevskij)

Spesso chi pensa non è sicuro di pensare, il suo pensiero ondeggia fra l’accorgersi e il sognare, gli sfugge di tra le mani, rifiuta di lasciarsi afferrare e configgere sulla carta in forma di parole. Ma invece chi soffre sì, chi soffre è ahimè sicuro sempre, sicuro di soffrire ed ergo di esistere.

(Primo Levi)

Non è vero che la sofferenza nobilita il carattere; la felicità a volte lo fa, ma la sofferenza, il più delle volte, rende gli uomini meschini e vendicativi.

(William Somerset Maugham)

Chi teme di soffrire, soffre già quel che teme.

(Michel de Montaigne)

Se fosse vero che le sofferenze rendono migliori, l’umanità avrebbe raggiunto la perfezione.

(Alessandro Morandotti)

Ma la grande, la tremenda verità è questa: soffrire non serve a niente.

(Cesare Pavese)

Quelli che soffrono davvero non formano la plebe, non formano un gruppo. Chi soffre, soffre in solitudine.

(Fernando Pessoa)

Se la sofferenza rendesse davvero più forti, non pochi su questa terra avrebbero raggiunto l’invincibilità degli dèi.

(Giovanni Soriano)

Leggete anche:

Potrebbero interessarvi:

Frasi sulla bontà

Scoprite le frasi sulla bontà che abbiamo scelto per voi.

Frasi sulla bontà

Chi non ha vera grandezza d’animo non può avere bontà; può avere soltanto bonomia.

(Nicolas de Chamfort)

Buoni si diventa poco alla volta, ma non è cosa da poco.

(Zenone di Cizio)

Colui che è buono, non sfoggia parole, e chi sfoggia parole, non è buono.

(Laozi)

L’uomo deve mostrare bontà di cuore già verso gli animali, perché chi usa essere crudele verso di essi è altrettanto insensibile verso gli uomini.

(Immanuel Kant)

La bontà è invincibile quando è schietta e non una parte che tu reciti.

(Marco Aurelio)

La bontà è un cammino estremamente severo e, nella sua severità, conosce l’urgenza della discrezione. E della forza. Perché la bontà, come l’amore, richiede forza, la grande e immensa forza dello Spirito.

(Susanna Tamaro)

La bontà dev’essere unita alla conoscenza. La semplice bontà non serve a molto.

(Mohandas Gandhi)

C’è chi fa il bene per bontà, chi per abitudine, chi per sbaglio.

(Roberto Gervaso)

Una parte della bontà consiste nello stimare e nell’amare le persone più di quanto esse non meritino.

(Joseph Joubert)

Soprattutto siate buoni: la bontà, più di ogni altra cosa, disarma gli uomini.

(Jean-Baptiste Henri Lacordaire)

La bontà è il solo investimento che non fallisce mai.

(Henry David Thoreau)

Le migliori virtù senza la bontà non valgono nulla; i peggiori vizi con essa si riscattano.

(Lev Tolstoj)

Nessuno può essere buono a lungo se non c’è richiesta di bontà.

(Bertolt Brecht)

I bambini non sono più buoni, sono soltanto più deboli.

(Pino Caruso)

Regola di onestà – Essere buoni tanto da non imbrogliare alcuno, non però tanto buoni da essere da alcuno imbrogliato.

(Carlo Dossi)

Siamo quasi tutti buoni, finché non ci costa niente.

(Franz Fischer)

Quando l’uomo si sente troppo buono cessa di esserlo. Questo perché nella vera bontà c’è più amore per gli altri che per se stessi.

(Roberto Gervaso)

Uomini e meloni hanno questo in comune, che dal di fuori non si capisce se sono buoni.

(Alessandro Morandotti)

Leggete anche:

Potrebbero interessarvi:

Frasi sulla gentilezza

Scoprite le frasi sulla gentilezza che abbiamo scelto per voi.

Frasi sulla gentilezza

La società in cui la gentilezza non viene apprezzata si disgrega.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

A volte le persone gentili hanno tutta l’aria di non esserlo affatto. Possono sembrare severe, rigide, o persino prepotenti. Ma dentro di loro si nascondeva un’enorme diga colma di gentilezza.

(Alexander McCall Smith)

Un albero è conosciuto per i suoi frutti, un uomo per le sue azioni. Una buona azione non è mai perduta. Colui che semina cortesia miete amicizia, colui che pianta gentilezza raccoglie amore.

(Basilio Magno)

Troppo spesso sottovalutiamo il potere di un tocco, di un sorriso, di una parola gentile, di un orecchio che ascolta, di un complimento sincero o del più piccolo gesto d’attenzione, tutte cose che potrebbero trasformare la vita di qualcuno.

(Leo Buscaglia)

Spesso un comportamento eccessivamente gentile è indizio di un pugnale nascosto, pronto per essere utilizzato.

(Paulo Coelho)

Tutti comprendono la giustizia, non tutti la gentilezza. Per dare e ricevere questa occorre una certa educazione del sentimento.

(Carlo Dossi)

La mia religione è la gentilezza.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

È sempre facile essere gentili con la gente di cui non ci importa nulla.

(Oscar Wilde)

Nessun atto di gentilezza, per piccolo che sia, è mai sprecato.

(Esopo)

L’uomo forte può permettersi di essere buono e gentile, mentre il debole è colui che non è sicuro di sé, non fa che vantarsi e lasciarsi andare alle spacconate.

(Mino Guerrini)

Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso.

(Anne Herbert)

Tre cose sono importanti nella vita: la prima è essere gentili; la seconda è essere gentili; e la terza è essere gentili.

(Henry James)

La gentilezza non costa nulla, e ottiene tutto.

(Mary Wortley Montagu)

Favo di miele sono le parole gentili, dolcezza per l’anima e refrigerio per il corpo.

(Libro dei Proverbi, Antico Testamento)

Leggete anche:

Potrebbero interessarvi:

Frasi sulla cattiveria

Scoprite le frasi sulla cattiveria che abbiamo scelto per voi.

Frasi sulla cattiveria

Non sottovalutare mai la cattiveria d’animo delle persone, anche quando sono gentili… soprattutto quando sono gentili.

(Alice Munro)

Alcuni raggiungono la loro massima cattiveria nel silenzio.

(Elias Canetti)

Gli uomini hanno tutti cattive intenzioni: solo, che non bisogna dargli pretesto.

(Carlo Cassola)

Anch’io conosco perfettamente l’abissale cattiveria dell’uomo. La conosco partendo da me.

(Elias Canetti)

C’è una sola cattiveria, un solo delitto, un solo peccato: la mancanza di cuore.

(Multatuli)

È di questa pasta che siamo fatti, metà di indifferenza e metà di cattiveria.

(José Saramago)

Una donna è senz’altro in grado di sostituire adeguatamente con la cattiveria il coraggio che le manca per suicidarsi.

(Arthur Schnitzler)

La cattiveria nasce sempre dalla debolezza.

(Lucio Anneo Seneca)

Non c’è scusa nell’essere cattivi, ma vi è un certo merito nel sapersi tale; fare il male per stupidità è il più irrimediabile dei vizi.

(Charles Baudelaire)

È cattiva la gente che non ha provato il dolore. Perché quando si prova il dolore, non si può più voler male a nessuno.

(Carlo Cassola)

Non prendertela con chi ti sembra egoista, cattivo o stupido. Tu non sei diverso. E neppure io.

(Joan Fuster)

Se gli uomini fossero così cattivi come si dipingono, sarebbe facile regolarsi. Invece sono peggio.

(Alessandro Morandotti)

Uno cattivo che muore diventa migliore perché non nuoce più.

(Alessandro Morandotti)

Essere cattivi è vendicarsi in anticipo.

(Paul-Jean Toulet)

La cattiveria nasce da sentimenti negativi come la solitudine, la tristezza e la rabbia. Viene da un vuoto dentro di te che sembra scavato con il coltello, un vuoto in cui rimani abbandonato quando qualcosa di molto importante ti viene strappato via.

(Ryū Murakami)

Quando si accetta il disgusto di essere stati cattivi, il buon Dio ritorna subito.

(Teresa di Lisieux)

Sovente gli uomini cattivi creano, a loro danno, discepoli che li superano.

(Jean Puget de la Serre)

Il cattivo, anche se impossibilitato a far del male, tuttavia ci pensa!

(Publilio Siro)

Leggete anche:

Potrebbero interessarvi:

Tag: frasi sulla cattiveria, aforismi sulla cattiveria, citazioni sulla cattiveria, frasi celebri sulla cattiveria

Frasi del Dalai Lama

Scoprite le frasi del Dalai Lama (Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama) che abbiamo scelto per voi.

Frasi del Dalai Lama

I nostri veri nemici sono i veleni mentali: l’ignoranza, l’odio, il desiderio, la gelosia, l’orgoglio. Sono gli unici capaci di distruggere la nostra felicità.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Aiutare i poveri non vuol dire semplicemente distribuire denaro. Vuol dire soprattutto permettere loro di istruirsi e curarsi, metterli in condizione di provvedere ai propri bisogni.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Tutti gli esseri viventi vogliono la felicità e non vogliono la sofferenza.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Il vero problema del Terzo Mondo è l’ignoranza.

(Tenzin Gyatso, XIV Dala Lama)

Ogni uomo ha una precisa responsabilità nei confronti del genere umano e del pianeta terra, perché esso è la sola nostra casa.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Non vedo ragione per cui si dovrebbero uccidere gli animali e farli diventare cibo per l’uomo, quando esistono tanti altri alimenti che sostituiscono la carne.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Benché ci si possa trovare in un ambiente ostile, se l’atteggiamento mentale è fermo e stabile, l’ostilità non sarà causa di grande disturbo.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Spesso la timidezza deriva dalla mancanza di fiducia in se stessi e dall’attaccamento eccessivo alle formalità, alle convenzioni sociali. Siamo prigionieri di un’immagine che vogliamo presentare agli altri.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Da un certo punto di vista è bene parlare poco e solo quando si ha qualcosa di importante da dire.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Se ne sei capace, dovresti aiutare gli altri; se non ne sei capace, dovresti perlomeno non fare loro del male.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

In circostanze personali difficili conviene adottare quanto più possibile un atteggiamento di apertura, onestà e sincerità. Se reagiamo con durezza o in modo egoista, non facciamo che peggiorare le cose.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Nessuno può affermare con certezza che morirà proprio stanotte, ma chi coltiva la consapevolezza della morte accetta l’eventualità di morire proprio stanotte. Forte di un simile atteggiamento, darai la precedenza alle azioni che possono rivelarsi utili sia nel presente sia nel futuro, rispetto a quelle la cui utilità è solo superficiale.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Il vero fallimento è scoraggiarsi, perché così perdi un’occasione preziosa di progredire.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Chi si mostra compassionevole e altruista ed è pronto a difendere gli interessi dei suoi simili, non verrà mai abbandonato dai veri amici e, quando si troverà a dover affrontare un momento difficile della propria esistenza, saranno in molti ad accorrere in suo aiuto.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Se sei calmo, neppure i nemici riusciranno a turbarti. Al contrario, se di solito sei irascibile, non sarai davvero felice neppure quando viene a trovarti il tuo migliore amico.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Il massimo grado di tranquillità interiore deriva dalla crescita dell’amore e della compassione. Quanto più ci preoccupiamo della felicità altrui, tanto più grande è il nostro senso di benessere.

(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Leggete anche:

Potrebbero interessarvi:

Tag: frasi del Dalai Lama, aforismi del Dalai Lama, citazioni del Dalai Lama, frasi celebri del Dalai Lama